porto da Bonifacio
Cerca la tua crociera ideale
crociere crociere.com I nostri porti crociere per Bonifacio

crociere per Bonifacio

2
DOUBLE UPGRADE
Azamara Journey
8 giorni
Cabina standard
Barcellona
20/06/2020
da 2829
-9%
2579
  • Tutto incluso
  • DOUBLE UPGRADE
  • Pensione completa
Altre partenze :
20 giu. 20
Vedere le offerte
Pensione completa
The Ritz-Carlton Yacht 1
10 giorni
Suite
Palma di Maiorca
17/04/2020
da
6629
  • Pensione completa
Altre partenze :
17 apr. 20
Vedere le offerte
Cerca la tua crociera ideale
Selezionare una delle opzioni qui sopra
Focus su Bonifacio

Geografia - posizione e attrazioni

Bonifacio è una città e uno scalo di crociera unico. Appena separato dalla Sardegna dallo stretto di Bonifacio, la città gode di una posizione particolare sulla punta meridionale della Corsica, ciò la rende la città più a sud della Francia metropolitana. La città corsa è posta più precisamente su una penisola calcarea alta una decina di metri modellata dal vento e dal mare.

Questa geografia singolare le consente di dotarsi di un porto naturale, una sorta di canale protetto dal vento che separa la città del resto della Corsica dove anche Odisseo, nel suo pericoloso viaggio, trovò rifugio negli scritti di Omero. Bonifacio è anche una terra di storia. Lungamente ambita dalle repubbliche di Pisa e Genova, divenne finalmente genovese. La città ha ereditato anche una buona parte del suo patrimonio da questo periodo, questo è particolarmente il caso della cittadella trincerata dietro le sue forti mura.


Cultura e Gastronomia

Bonifacio è una città culturalmente attiva. Tra i suoi eventi più importanti spicca il festival internazionale del tango argentino. Per un'intera settimana nel mese di giugno, manifestazioni e balli ritmano la città corsa. Le feste religiose occupano altresì un posto importante nel calendario degli eventi di Bonifacio. Le celebrazioni più importanti sono certamente la Settimana Santa, che è accompagnata da grandi processioni.

Anche la festa della Natività della Vergine merita una menzione speciale. Si svolge il 7 settembre e si celebra nell'eremo della Trinità con una processione e una messa. Ma la sua particolarità è soprattutto il menù proposto quel giorno, che comprende necessariamente melanzane farcite alla bonifacina. Questo piatto, una volta realizzato per evitare gli sprechi, è farcito con vari formaggi corsi. Ma anche al di fuori della festa della Natività della Vergine, è possibile assaggiarlo nei ristoranti del porto. Anche a base di formaggi, come il brocciu, i migliacci, una sorta di pizze spesse, sono una delizia della Corsica da gustare passando per Bonifacio.


Luoghi da visitare e attività sul posto

Le falesie calcaree di Bonifacio sono un vero capolavoro della natura impreziosito da un'altra notevole opera, questa volta umana, le scale del re d'Aragona. I 187 gradini di questa scalinata sarebbero stati, secondo la leggenda, scolpiti in una notte dalle truppe del re di Aragona, ma è più probabile che siano stati scavati dai frati francescani, in un periodo più lungo, per accedere ad una fonte di acqua potabile. Una sosta a Bonifacio, permette di raggiunge le altezze della città e la cittadella.

Coloro che amano le passeggiate prendono la salita del Rastello poi quella di Saint-Roch per raggiungere i vecchi ponti levatoi che danno accesso a questa zona medievale. Nella cittadella, la camminata si svolge all'ombra degli acquedotti che si affacciano su strade strette, loro stesse bordate ai lati da vecchie case immacolate. Molte chiese completano il paesaggio della città alta, compresa la chiesa di Santa Maria Maggiore che sorge nel mezzo della cittadella. Costruita intorno al XII secolo, è uno degli edifici più antichi di Bonifacio. L'ingresso della chiesa si affaccia su una piccola piazza decorata con colonne ad arco, la loggia. Qui è dove i notabili si riunivano nell'era genovese.


Itinerario ideale per scoprire la città in 4 ore

Dalla strada o percorrendo le salite del Rastello e Saint-Roch, è l'imponente statura del bastione dello stendardo che cattura l'attenzione. Questa struttura difensiva, divetata un po’ l’emblema della città, custodisce l'ingresso della cittadella. La fortezza originale fu costruita nel XIII secolo e quella che ora orna i bastioni di Bonifacio risale a tre secoli dopo. Punto più alto della città, la roccaforte offre una vista mozzafiato sulle scogliere, sul granello di sabbia, questa roccia isolata dal resto della penisola, sulle bocche di Bonifacio e nella lontananza, con bel tempo, sulla Sardegna situata circa quindici chilometri.

Il bastione si affaccia su un'altra attrazione di Bonifacio, il giardino di rovine che racchiude vestigi romani immersi nella rigogliosa vegetazione mediterranea. Di fronte a questo giardino si trovano la chiesa di Santa Maria Maggiore e la loggia. A circa 200 m dalla chiesa inizia la famosa scalinata del re d'Aragona. Scendendo i gradini, si godono splendide viste sul mare. Circa 5 minuti a piedi da questo monumento sorge il pozzo di San Bartolomeo. La discesa nelle viscere di questo pozzo profondo 60 m è possibile. Inoltre, a circa 10 minuti a piedi, la passeggiata porta al cimitero marino. Questo posto è più simile a un piccolo villaggio con le sue grandi tombe con facciate eleganti e imbiancate.

Destinazioni
Trovare il miglior prezzo ...
Ci vorranno tra 20 e 30 secondi.
Prenota la tua crociera al
Lun.Ven. 9:00/20:00   Sab. 9:00/20:00   Dom. 9:00/19:00